GM

Soluzioni per l'Ipoacusia

Perdita dell'Udito?

Le soluzioni per riacquistare l'udito sono ormai molto avanzate. Da anni la nostra azienda è impegnata per offrire le migliori tecnologie e consulenze ai maggiori centri ospedalieri siciliani.

I nostri Partners

COME FUNZIONA L’UDITO?

L’orecchio può essere, schematicamente, diviso in tre parti: ESTERNO, MEDIO ed INTERNO.

Orecchio esterno

costituito da padiglione auricolare e condotto uditivo esterno, comprendendo la faccia esterna della membrana timpanica;

Orecchio medio

Costituito dalla faccia interna della membrana del timpano e dalla catena timpano-ossiculare, una struttura costituita da tre ossicini (martello, incudine e staffa) collegati l’uno all’altro che connettono da un punto di vista anatomico e funzionale la membrana timpanica all’orecchio interno.

Orecchio interno

Si trova all’interno dell’osso temporale e vi si riconoscono due porzioni: una posteriore vestibolare, deputata al controllo dell’equilibrio e una anteriore, la coclea, deputata alla funzione uditiva, la quale svolge il proprio compito captando i suoni e trasferendoli all’encefalo attraverso il nervo cocleare.

Cosa fare per una corretta diagnosi?

Innanzitutto rivolgersi ad un Medico con specializzazione in Audiologia e/o Otorinolaringoiatria per la diagnostica strumentale e la refertazione.
All’esito, se la diagnosi è di sordità le possibili soluzioni sono legate al tipo di sordità.

Nella maggior parte dei casi è sufficiente una PROTESI ACUSTICA che agisce come una sorta di piccolissimo amplificatore.

Elabora i suoni rendendoli più chiari e comprensibili nel modo più fedele possibile, ma sarà l’entità e la sede della lesione che condizioneranno il risultato finale.

Le migliori soluzioni tecnologiche

Nei casi in cui la protesi acustica non sia sufficiente e/o non dia una resa ottima esistono altre, avanzatissime soluzioni tecnologiche.

Protesi Impiantabili a Conduzione Ossea

Un sistema a conduzione ossea rappresenta una soluzione semplice ed efficace per per- sone affette da ipoacusia trasmissiva o di tipo misto. Questo sistema sfrutta la naturale capacità del corpo di trasmettere il suono attraverso le ossa. Aggirando l’orecchio medio affetto da deficit, la conduzione ossea rappresenta la via naturale per sentire quando le protesi acustiche di tipo tradizionale o la chirurgia ricostruttiva dell’orecchio medio si rivelano insufficienti. Ecco come funziona:

  • Il processore viene indossato dietro all’orecchio. Esso rileva le onde sonore e le trasforma in vibrazioni sonore.
  • Con l’ausilio di un piccolo impianto in titanio, le vibrazioni vengono trasmesse attraverso il cranio all’orecchio interno, bypassando l’orecchio esterno o l’orecchio medio affetto da deficit.
  • Il processore può essere collegato all’impianto mediante un magnete o mediante un perno di piccole dimensioni. 
    L’impianto e il magnete interno sono posizionati interamente sotto pelle; il perno ha un profilo sottile.

Impianti Cocleari

Un impianto cocleare è un orecchio artificiale elettronico in grado di ripristinare la percezione uditiva nelle persone con sordità profonda, ed è utilizzato quando gli apparecchi acustici non ottengono il risultato sperato. L’impianto cocleare (CI) è definito come “coclea artificiale” o “orecchio bionico” ed è uno strumento che si sostituisce alla coclea “naturale” inviando direttamente al nervo acustico linguaggio e rumori ambientali. Proprio per la funzione di sostituzione della trasmissione dell’informazione sensoriale al sistema nervoso, è considerata una neuroprotesi. Si comporta come una vera e propria coclea, che ha funzione di filtro acustico e di traduzione.

L’impianto cocleare è costituito da una componente esterna ed una interna.
La parte esterna è composta di un microfono-ricevitore, posizionato a livello retro-auricolare, simile all’apparecchio acustico convenzionale. 

Trasforma i suoni in segnali elettrici e li invia ad un processore del linguaggio. Il processore è programmato specificamente per trasmettere le informazioni più importanti per il riconoscimento del linguaggio. Questa porzione è la vera coclea artificiale; il segnale acustico viene convertito in segnale elettrico.
La parte interna, posizionata mediante intervento chirurgico, è composta di un ricevitore-stimolatore ed un sistema di elettrodi. Il ricevitore-stimolatore è rappresentato da un modulo in ceramica o titanio che contiene un’antenna ricevente ed un microchip. L’antenna viene tenuta in sede sulla cute esterna sopra il ricevitore per mezzo di un magnete. Il microchip decodifica le informazioni ricevute dal processore esterno, trasmette agli elettrodi intracocleari alla disposizione tonotopica e per questo vengono stimolate le fibre del nervo cocleare.
Strutture sanitarie a cui rivolgesi in Sicilia
A.S.P. di Agrigento - P.O. S.G. Di Dio - U.O.C. di Otorinolaringoiatria

Protesi a conduzione ossea

A.S.P. di Caltanissetta - P.O. S. Elia - U.O.C. di Otorinolaringoiatria

Protesi a conduzione ossea

A.R.N.A.S. Garibaldi di Catania

Impianti Cocleari

A.O. “Cannizzaro” di Catania - U.O.C. di Otorinolaringoiatria

Protesi a conduzione ossea

A.O.U.Policlinico “G.Martino” di Messina

Impianti Cocleari - Protesi a conduzione ossea

A.R.N.A.S. Civico di Palermo U.O.C. di Otorinolaringoiatria

Protesi a conduzione ossea

A.O.U.Policlinico “P.Giaccone” di Palermo

Impianti Cocleari - Protesi a conduzione ossea

Scrivici se vuoi maggiori informazioni

Indirizzo

Via Resuttana 352/B, Palermo 90146

Chiama

+39 091 274 5355

Email

info@gmedicalitalia.it

Apri Chat
1
Salve e benvenuti su GM, 👋
per qualsiasi informazione scriveteci qui in chat. 😀